Nulla di nuovo, qualcosa di nuovo

Nulla di nuovo, qualcosa di nuovo
Per fare qualcosa di nuovo, in questo paese che invecchia così male, dobbiamo ricominciare dalla ricerca di quell’utopia che possiamo chiamare etica condivisa. Significa accettare l’idea che, in quanto cittadini che si riconoscono (o non si riconoscono) in una qualsiasi delle componenti politiche che oggi si confrontano (e spesso si scontrano) in parlamento, in questo ...

Un’anima divisa in due (domani)

Un'anima divisa in due (domani)
Domani in Italia si vota. Si vota per eleggere il Parlamento: un aspetto del problema che non è stato evidenziato a sufficienza dai cosiddetti mezzi di informazione di massa, né dalla maggior parte degli stessi candidati. Non si andrà a votare per scegliere un premier (se non indirettamente), né (se non altrettanto indirettamente) per supportare ...

Italiani, gente mediocre

Italiani, gente mediocre
Gli italiani si credono brava gente. Evidentemente hanno frainteso il titolo di un vecchio film propagandista, forse non del tutto in buona fede. In realtà, gli italiani sono gente mediocre, e ne danno quotidianamente prova. Sono mediocri in numerose circostanze che sarebbe lungo e ripetitivo elencare e per molte ragioni che sarebbe pretestuoso cercare di ...

Tempi moderni: una storia italiana

Tempi moderni: una storia italiana
Queste immagini documentano sinteticamente una situazione tipica nei centri storici di molte città italiane: un vecchio cinema-teatro ormai chiuso viene abbattuto, sventrato, perché al suo posto possa essere costruito un centro commerciale o un edificio da adibire a uffici. In realtà si tratta del secondo atto di una situazione altrettanto tipica, che comincia a evolversi ...

Estate

Sarà perché è estate, e la luce, almeno in Toscana, cambia in profilo delle cose. Ma non riesco proprio ad appassionarmi alle vicende politiche interne del centro destra, allo scontro tra berlusconiani e finiani e alle conseguenze che tutto questo avrà per il paese. Ho riflettuto un po’ sulle ragioni di questo disinteresse, e a ...

Scuola, turismo e altre amenità

Solo qualche veloce riflessione su un problema a cui a mio parere la stampa non sta attribuendo una sufficiente visibilità. Mi riferisco alla proposta del senatore Costa, del PdL, di posticipare l’apertura del prossimo anno scolastico al 30 settembre, proposta accolta con interesse dal ministro dell’istruzione, come ipotesi (questa sembra la motivazione prevalente) per sostenere ...
'+
1
'+
2 - 3
4 - 5
6 - 7
8 - 9
10 - 11
12 - 13
13 - 14
[x]